Lunedì
13:00:16
Novembre
21 2022

24 e 25 novembre: allo CSAC Convegno internazionale “Lezioni italiane per l’architettura del Mediterraneo: Gardella, Menghi, Vietti”

Protagonisti giovani ricercatori stranieri destinatari dei Premi di Ricerca ACRI

View 183

word 1.1K read time 5 minutes, 30 Seconds

Parma – Si terrà giovedì 24 e venerdì 25 novembre allo CSAC - Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università Parma il convegno internazionale “Lezioni italiane per l’architettura del Mediterraneo: Gardella, Menghi, Vietti” organizzato da Enrico Prandi (con Giuseppe Verterame e Riccardo Rapparini) con la partecipazione dei docenti del Dipartimento di Ingegneria e Architettura Unipr Carlo Quintelli e Carlo Gandolfi . Il convegno, che si aprirà il 24 novembre alle 9.30 con i saluti del Pro Rettore alla Ricerca Roberto Fornari , ospiterà le relazioni dei giovani ricercatori stranieri destinatari dei Premi di Ricerca ACRI (Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio S.p.A.) finanziati tramite l’azione Young Investigator Training Program (YITP) 2019, e ottenuti tramite bando competitivo.

I ricercatori hanno trascorso un periodo di lavoro allo CSAC approfondendo le tematiche inerenti ai fondi archivistici dei tre architetti sotto la supervisione dei tutor italiani (responsabili scientifici Carlo Quintelli e Angelo Lorenzi per Ignazio Gardella; Carlo Gandolfi per Roberto Menghi; Enrico Prandi e Paola Veronica Dell’Aira per Luigi Vietti) e presenteranno l’esito della loro ricerca assieme alle relazioni di altri ricercatori, Virginia Droghetti, assegnista DIA Unipr e Claudia Cavallo dottore di ricerca IUAV.

Il Convegno, che ha un comitato scientifico internazionale, vede anche la partecipazione degli studiosi Federico Bucci (Polimi), Antonio Pizza, (EtsaB) Paolo Scrivano (Polimi) e Daniel Sherer (Princeton University School of Architecture).

I giovani ricercatori stranieri che hanno beneficiato del premio sono: Cesare Dallatomasina (ULPGC, Universidad de Las Palmas de Gran Canaria, Spain), Ilia Celiento (ETSAB, Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Barcelona, Universitat Politécnica de Catalunya, Spain), Aritz Díez Oronoz (UPV, Universidad del Paiz Vasco, Spain), Marina López Sánchez, (ETSA, Escuela Técnica Superior de Arquitectura, Universidad de Sevilla, Spain), Arianna Iampieri (ETSAB, Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Barcelona, Universitat Politécnica de Catalunya, Spain), Elettra Carnelli (ETH Zurich), Franziska Kramer (RWTH, Aachen University, Germany), Cristina Roiz de la Parra Solano (USI, Accademia di Architettura di Mendrisio, Swiss).

Durante il convegno saranno presentati i libri Roberto Menghi. Architetto e designer. Approfondimenti, a cura di Carlo Gandolfi e Martina Landsberger, Silvana Edizioni, e Luigi Vietti scritti di architettura e di urbanistica 1932-1935, di Enrico Prandi e Paola Veronica Dell’Aira, Altralinea edizioni.

Del Convegno “Lezioni italiane per l’architettura del Mediterraneo: Gardella, Menghi, Vietti”, che segue l’analogo fatto nel 2019 allo CSAC, saranno pubblicati gli atti con il contributo del MIC Ministero della Cultura - Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali e la collaborazione dell’Associazione culturale ARCHICITTÀ APS di Parma.

Il convegno è organizzato con il contributo di: ACRI - Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa – YITP Young Investigator Training Programme; Università di Parma – Fondo di Ateneo per attività culturali 2022; Dipartimento di Ingegneria e Architettura e con il patrocinio di: Ordine degli Architetti, P.P.C. di Parma; Ordine degli Architetti, P.P.C. di Milano (convegno accreditato per 12 CFP, Crediti Formativi Professionali Ordine degli Architetti di Parma e 2 CFU – Crediti Formativi Universitari dottorandi).

Gli architetti interessati al riconoscimento dei CFP devono iscriversi tramite il portale iM @teria al sito https://imateria.awn.it/se/architettipn e presentarsi per la registrazione 30 minuti prima dell'inizio dell'evento.

Sono Media partners dell’evento la rivista FAM e la rivista Abitare.

Programma dettagliato del convegno su questo sito: https://www.gardel...ghi-vietti.unipr.it

Per ulteriori informazioni:
Giuseppe Verterame: giuseppe.verterame@unipr.it
Riccardo Rapparini: riccardo.rapparini@unipr.it

INTERNATIONAL CONFERENCE

a cura di Enrico Prandi con Giuseppe Verterame e Riccardo Rapparini

giovedì 24 novembre 2022

09,30 Saluti: Roberto Fornari, prorettore alla ricerca, Unipr
Introduzione alle giornate seminariali: Carlo Quintelli, Lezioni italiane, un progetto di ricerca dall’archivio dello CSAC.

10,00 Ignazio Gardella. Progettare per l’industria nel Mediterraneo sub-alpino: mensa Olivetti e uffici Alfa Romeo a confronto.

Relazioni: Elettra Carnelli (Eth), Mensa Olivetti e Uffici Alfa Romeo: contesti, metodi, processi progettuali; Virginia Droghetti (Unipr), Sintesi rappresentata dei processi progettuali.

Interventi: Angelo Lorenzi (polimi), Paesaggio esterno e paesaggio interno nell’architettura di Gardella | Carlo Quintelli (Unipr), Tra natura e storia: peripezie gardelliane | Claudia Cavallo (iUav), Ignazio Gardella. L'architettura come metafora del processo costruttivo | Paolo Scrivano (polimi), Gardella e l’attualità dell’architettura italiana del dopoguerra.

Gruppo di lavoro: Elettra Carnelli (ETH Zurich, ACRI Researcher), Virginia Droghetti (assegnista Unipr). Tutors: Carlo Quintelli (Unipr), Angelo Lorenzi (polimi).

13,00 Tavola rotonda e discussione

13,30 Pausa

14,30 Roberto Menghi mediterraneo: la ricerca sull'abitare.

Relazioni: Franziska Kramer (rwth), Il luogo e la luce. Costruzioni atmosferiche nell'opera di Roberto Menghi: casa Sella a Sant'Ilario | Cristina Roiz de la Parra Solano (Usi), Il mestiere di abitare. Roberto Menghi e la sua collaborazione con Ignazio Gardella.

Interventi: Federico Bucci (polimi), Roberto Menghi architetto designer | Carlo Gandolfi e Martina Landsberger (Unipr e polimi), Roberto Menghi politecnico, una lezione archetipica. Forme dell'abitare e dell'insediamento | Daniel Sherer, Italian mediterranean connections, (Princeton University School of Architecture).

Gruppo di lavoro ACRI researchers: Franziska Kramer (RWTH, Aachen University, Germany), Cristina Roiz de la Parra Solano (USI, Accademia di Architettura di Mendrisio, Swiss).

Tutor: Carlo Gandolfi (Unipr).

Comitato scientifico: Giampiero Bosoni, Orazio Carpenzano, Domenico Chizzoniti, Carmen Espegel, Gino Malacarne, Antonio Pizza, Franco Purini, Carlo Quintelli, Daniel Sherer.

venerdì 25 novembre 2022

09,30 Luigi Vietti e l'architettura del Mediterraneo.

Relazioni: Ilia Celiento, Il Razionalismo “spontaneo” di Luigi Vietti.

La stagione dei concorsi romani. Lettura binaria tra monumentalità, forma, spazio, funzione, socialità, umanità | Cesare Dallatomasina, Luigi Vietti e la casa mediterranea | Aritz Díez Oronoz, Luigi Vietti e la Venezia storica | Marina López Sánchez, Luigi Vietti and Contemporary Venice | Arianna Iampieri, Luigi Vietti. L’architettura del riposo, dello svago, della villeggiatura tra territorialità e razionalismo.

13,30 Pausa

14,30 Interventi: Enrico Prandi (Unipr), La Mediterraneità di Luigi Vietti | Paola Veronica Dell’Aira (Uniroma 1), Luigi Vietti’s mediterranean mismatching architecture | Antonio Pizza (Etsab), Esperienze progettuali di case mediterranee, fra Gio Ponti, Bernard Rudofsky e José Antonio Coderch, durante gli anni '50.

16,30 Presentazione del volume di Paola Veronica Dell’Aira e Enrico Prandi, Luigi Vietti. Scritti di Architettura e Urbanistica 1932-1935, Altralinea Edizioni.

Gruppo di lavoro: Cesare Dallatomasina (ULPGC, Universidad de Las Palmas de Gran Canaria, Spain), Ilia Celiento (ETSAB, Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Barcelona, Universitat Politécnica de Catalunya, Spain), Aritz Díez Oronoz (UPV, Universidad del Paiz Vasco, Spain), Marina López Sánchez, (ETSA, Escuela Técnica Superior de Arquitectura, Universidad de Sevilla, Spain), Arianna Iampieri (ETSAB, Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Barcelona, Universitat Politécnica de Catalunya, Spain).

Tutors: Enrico Prandi (University of Parma), Paola Veronica Dell’Aira (Sapienza, Roma), Mauro Marzo (IUAV).

17,00 Tavola rotonda e discussione

18,00 Conclusione dei lavori

https://gardella-menghi-vietti.unipr.it

Source by UNIPR


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / 24 e 25 ...Vietti”